Accesso alla Sala Studio - COVID-19

Servizio Sala di Studio

Regolamento Straordinario in vigore dal 10 dicembre 2020



Acquisito il parere del RSPP e del medico del lavoro, delle RSU e del RLS, e preso atto delle avvertenze dell’Organizzazione Mondiale della Sanità,  gli utenti della Sala studio non sono più tenuti a fare uso dei guanti, salvo che tale uso non sia necessario in relazione alla natura dei materiali documentari oggetto di manipolazione. Resta invece obbligatorio indossare la mascherina chirurgica (o FFP2 o FFP3) per tutta la permanenza presso l'Istituto.



ORARI DI APERTURA AL PUBBLICO

Martedì e Venerdì dalle 8,30 alle 14,00.

 

 

L'accesso è consentito ESCLUSIVAMENTE su prenotazione, per un massimo complessivo di n. 2 utenti al giorno, non compresenti, distribuiti su due turni:

1° turno: dalle ore 8,30 alle ore 11

2° turno: dalle ore 11,30 alle ore 14

        

 

 

COME EFFETTUARE LE RICHIESTE DI PRENOTAZIONE:

L'accesso alla Sala di Studio è consentito solamente tramite prenotazione, da effettuarsi inviando una e-mail all’indirizzo mail 

as-co.prenotazioni@beniculturali.it  

L’utente dovrà fornire il proprio nome, cognome, recapito telefonico, indicazione delle unità archivistiche che intende consultare.

È consentito consultare un massimo di 4 unità archivistiche al giorno.

Solo e soltanto se impossibilitati, si potrà prenotare telefonando allo 031 306368.

Si prenota entro le ore 11,00 del giorno precedente.

Per favorire tutti gli utenti, ciascuno potrà prenotare la propria postazione per un massimo di due giorni alla settimana. Potrà altresì richiedere il terzo giorno settimanale, ma la richiesta verrà accolta solamente se non saranno pervenute eventuali prenotazioni da parte di altri utenti.

All’e-mail di prenotazione dell’utente farà seguito l’e-mail di conferma da parte dell’Ufficio, che comunicherà all’utente: il/i giorno/i assegnatogli per l’accesso e la postazione in Sala Studio. L’utente è pregato di dare a sua volta conferma di accettazione.


NUOVI UTENTI

Coloro che accedono per la prima volta in assoluto o per la prima volta nell'anno solare presso la Sala di studio DEVONO allegare alla mail di prenotazione la domanda di ammissione, debitamente compilata e sottoscritta, accompagnata da copia di documento di identità in corso di validità. Dovranno inoltre precisare in modo chiaro e circostanziato i contenuti della ricerca, al fine di consentire al personale archivistico di individuare i fondi e gli strumenti di ricerca utili per la prenotazione delle unità archivistiche.


MISURE DI PREVENZIONE DA ADOTTARE PER L'ACCESSO ALL'ISTITUTO

All’arrivo, gli utenti devono indossare la propria mascherina (chirurgica, FFP2 o FFP3), pena la non ammissione in sala studio. Non sono ammesse mascherine di comunità.

La mascherina dovrà essere correttamente indossata per tutto il tempo di permanenza presso l’Istituto, pena l’immediato allontanamento.

Il personale all’arrivo in ufficio e gli utenti all’arrivo in sala studio sono sottoposti al rilevamento della temperatura corporea tramite termoscanner. In caso di temperatura uguale o superiore a 37,5 °C NON sarà consentito l’accesso.

L’utente è tenuto a disinfettare le mani con l’apposito gel disinfettante disponibile all’ingresso prima di accedere alla sala studio e al rientro in sala studio ogni qualvolta se ne si allontani. Si raccomanda di ripetere frequentemente la disinfezione delle mani durante la permanenza presso la sala studio.

È obbligatorio il rispetto della distanza minima di sicurezza interpersonale di 2 metri, sia nei confronti degli altri utenti sia nei confronti del personale.

Gli utenti sono tenuti a rispettare la segnaletica di sicurezza presente in sala studio e ad evitare di spostarsi al di fuori degli spazi consentiti.

Sono vietati gli assembramenti, in particolare in prossimità dell’ingresso/uscita e nelle zone comuni.

È VIETATO l'accesso alla Sala Ristoro.

 

CONSULTAZIONE

Il materiale richiesto viene consegnato all’utente su di un carrello, nelle adiacenze della postazione a lui assegnata. In nessun caso l’utente può cambiare postazione.

 

Una volta terminata la consultazione, l’utente deve avvolgere e sigillare ogni singola busta nel cellophane predisposto, assieme alla targhetta recante il nome dell’utente, la segnatura archivistica, la data di consultazione e la data per la ricollocazione nei depositi o per la proroga; deve infine riporre il materiale sullo stesso carrello dal quale lo ha prelevato.

 

Il materiale consultato e restituito per la ricollocazione verrà posto in quarantena ed escluso dalla consultazione per i successivi 7 giorni, in conformità con le Linee guida per la gestione delle operazioni di sanificazione e disinfezione degli ambianti di Archivi e Biblioteche – Misura di contenimento per il rischio di contagio da Coronavirus (COVID-19) emanate da Istituto Centrale per il Restauro e la Conservazione del Patrimonio Archivistico e Librario.

 

Gli utenti NON possono consultare gli inventari cartacei ma avranno accesso a quelli informatizzati. Il personale di sala studio fornisce, eventualmente, l’assistenza necessaria alla lettura degli inventari cartacei e all’individuazione dei documenti da consultare. In via prioritaria l’assistenza viene fornita per via telefonica o per e-mail al momento della prenotazione o di prima iscrizione, includendo la possibilità di invio di alcune parti degli elenchi/inventari digitalizzati al richiedente. 

 

In nessun altro caso verrà fornita consulenza in presenza in sala studio, limitata per ragioni di sicurezza.

 

La consultazione dei volumi della Biblioteca è soggetta alle medesime disposizioni cui soggiace il materiale archivistico.

Onde evitare promiscuità, gli utenti sono tenuti ad utilizzare penne, matite e altri materiali (consentiti dal Regolamento ordinario della Sala Studio) propri: in nessun caso l’Istituto fornirà in prestito tali materiali.


FOTORIPRODUZIONE

È preferibile che l’utente privilegi la riproduzione fotografica dei documenti con mezzo proprio anziché utilizzare il servizio fotocopie, laddove possibile, anche nel caso di ricerche per fini amministrativi. Il relativo modulo per l’autorizzazione va richiesto al personale di sala studio.

 

 

CONSULTAZIONE DA POSTAZIONE INFORMATICA

Gli utenti hanno a disposizione una postazione computer dedicata, dalla quale potranno consultare gli inventari informatizzati disponibili e le mappe catastali.

E' possibile utilizzare la postazione facendone richiesta al personale di sala studio, su turnazione.

A partire dalle ore 12,30 l'utilizzo di tale postazione è riservata in via prioritaria ai professionisti che si sono prenotati per svolgere ricerche di tipo amministrativo.

Ciascun utente è tenuto a disinfettare la postazione (tastiera, mouse, schermo, scrivania, braccioli della sedia) prima e dopo l'utilizzo con il disinfettante all'uopo assegnato.

 

 

RICERCHE PER FINI AMMINISTRATIVI

Le ricerche per fini amministrativi si svolgono ESCLUSIVAMENTE dalle ore 12,30 alle ore 14,00 dei giorni di apertura, solo su prenotazione. Valgono le medesime disposizioni riguardo la consultazione e la fotoriproduzione sopra indicate.

 

 

 

L’utenza può prendere visione del Protocollo per la riapertura dell’Archivio di Stato di Como, disponibile sulla home page dell’Archivio di Stato di Como.

 

L’inosservanza delle presenti disposizioni comporta l’immediato allontanamento dalla Sala Studio, fatti salvi i comportamenti civilmente e penalmente rilevanti, per i quali la Direzione si riserva di procedere nelle sedi opportune.

Sono fatte salve tutte le norme comprese nel Regolamento ordinario di Sala Studio, non in contrasto con le presenti disposizioni, e le norme di ordine superiore e di carattere sanitario emanate dalle competenti Autorità.

 

Le norme per l'accesso restano in vigore fino a nuove disposizioni, sulla base dell'andamento della diffusione del contagio da Covid-19.